Alfabeto tibetano, Storia, Descrizione, Traslitterazione del sanscrito, Unicode

Alfabeto tibetano, Storia, Descrizione, Traslitterazione del sanscrito, Unicode




.

La scrittura è una famiglia tibetana abugida origine Brahmi usato per scrivere la lingua tibetana, così come le lingue del Bhutan, Sikkim, Ladakh e talvolta Balti. Il modulo stampato della scrittura si chiama uchen scritto mentre la mano corsiva e utilizzato in scrittura quotidiana si chiama lo script Ume.

L'alfabeto tibetano è stato composto nel VII secolo dalla traduzione dei testi sacri del buddismo. Derivato dal corsivo usato a quel tempo in India centrale, è stata resa manifesta con una attenta semplificazione, grazie ad una rigorosa conoscenza della fonetica. La creazione è stata attribuita a Thonmi Sambhota, ministro del primo re tibetano convertito al buddismo, che avrebbe portato i libri sacri, questi scritti Indie.

Questa scrittura è strettamente legata alla etnia tibetana, tuttavia, viene utilizzato anche da lingue parlate tibetani in Bhutan, parti dell'India e del Nepal e persino il Pakistan. Inoltre, la scrittura tibetana influenzare la creazione di altri scritti come Limbu e lepcha e 'Phags-PA. . Lo script tibetano ha molte forme romanizzato.

La scrittura tibetana ha 30 consonanti, note anche come radicali.

Come come nella maggior parte delle lingue indiane, ogni consonante ha una vocale/a/inerente. Un aspetto unico è che la scrittura tibetana consoantesa può essere scritto semplicemente come radicali o può essere scritta in altre forme, come, per esempio, sovrascritti e sovrascritti sulla posizione subscritos.A radicale è riservato alla consonanti r, l s, mentre le posizioni del radicale si abbona alla consonanti y, r, l, w. Per capire come funziona, possiamo osservare il carattere radicale "ka" per diventare "Kra" o "RKA". In entrambi i casi, il simbolo per "ka" è utilizzato, ma quando R è tra consonante e vocale, viene aggiunto un pedice. D'altra parte, quando R è impostata prima della consonante + vocale, aggiungere una busta. (Conf. Daniels) R realtà cambia forma come sopra, sono di maggior parte delle altre consonanti, così abbiamo རྐ RKA. Vi è, tuttavia, un'eccezione a questo gruppo consonantico རྙ rnya. Allo stesso modo, il consonanti w, r, y cambiano la loro forma quando sono in prossimità di altre consonanti - ཀྭ Kwa; ཀྲ Kra; ཀྱ kya.

Oltre ad essere scritto e firmato con, alcune consonanti possono anche essere pocionadas in posizioni di pre-scritto, scritto o anche post-post-post-scritto. Per esempio, il consonanti g, d b, m, 'può essere utilizzato in posizione di pre-scritta a sinistra altri radicali, mentre la posizione dopo il radicale può essere adottata per dieci consonanti.

Le vocali utilizzati per la scrittura è la suona a, i, u, e, o. La vocale a è insita in ciascuno dei consonanti radicali, ma gli altri dovrebbe essere indicato da segni. Quindi: ཀ ka, ki ཀི, ཀུ ku, ཀེ ke, ko ཀོ. Io le vocali, e sono posizionati sulla consonante e segni diacritici, mentre la vocale u è posizionato sotto la consonante. Nell'antica tibetano è stato il diacritici gigu 'versi' di significato sconosciuto. Non c'è distinzione di essere vocali lunghe e corte in antica tibetana, fatta eccezione per le parole al di fuori del linguaggio, in particolare quella proveniente di sanscrito.

Nel sistema tibetano di sillabe scritte sono scritti da sinistra a destra sillabe sono separate da una "T Avanti"; Come molte parole tibetane sono monosillabiche, questo marchio non è a volte usato, di essere sostituito da un espaçor per separare le parole.

Anche se alcuni dialetti tibetani presentano tonalità, come il linguaggio stesso non aveva questi toni durante la creazione di scrittura, non sono espresse per iscritto. Mentre i toni sviluppati da característcas segmentale, possono essere dedotte anche essere identificato dalle parole tibetane. Come in altri scritti indiani, digrammi caratteri consonanti a volte sono fatte a vicenda in verticale. Purtroppo, alcune fonti di informazione non ha soddisfatto i caracterísca scrittura tibetana non possono essere presentate qui correttamente.

Come IAST

Le consonanti retroflex "cervello" del sanscrito ट ठ ड ण ष sono rappresentate dallo storno di lettere ཏ ཐ ད ན ཤ a prendere ཊ ཋ ཌ ཎ ཥ.

E 'un classico traslitterazione regola च छ ज झ a ཙ ཚ ཛ ཛྷ rispettivamente. Attualmente, ཅ ཆ ཇ ཇྷ può anche essere usato.

Blocco Unicode tibetano è U +0 F00-U +0 FFF. Questo include lettere, cifre, vari punteggi e simboli speciali utilizzati nei testi religiosi.

Inglese

Storia

Descrizione

Traslitterazione del sanscrito

Unicode

Vocali

Consonanti

Riferimenti esterni

Riferimenti Unicode

Leggi anche: